I vantaggi del Contratto di Performance Energetica

Scritto da Redazione on . Postato in News

Contratto di performance energeticaIl Contratto di Performance Energetica, in inglese EPC (acronimo di Energy Performance Contract), viene stipulato tra un fornitore di servizi certificato ESCo e un soggetto beneficiario (azienda privata o pubblica) con l’obiettivo di migliorare le prestazioni energetica di un edificio adibito ad attività commerciale, agricola, terziaria o industriale.  Il Contratto di Performance Energetica è frutto delle recenti direttive europee (v. CE 5 aprile 2006, n. 32) volte all’efficientamento del patrimonio immobiliare di ogni stato membro. Con l’obiettivo di ammodernare gli impianti di riscaldamento e raffrescamento, aumentare il comfort edilizio e ridurre le emissioni di anidride carbonica, tali direttive hanno portato alla formulazione di EPC differenti (First out, Sharing savings, Guaranteed savings, BOOT, ecc) tutti accomunati dallo stesso, enorme vantaggio: il capitale per l’investimento viene fornito dalla ESCo o da finanziatori terzi.

COME FUNZIONA IL CONTRATTO DI PERFORMANCE ENERGETICA

Alla base del contratto di performance energetica c’è un accordo a due o a tre per determinare il ritorno economico dell’investimento nel medio e lungo termine. In altre parole, il risparmio energetico conseguito dall’azienda permette alla ESCo e/o alla banca di recuperare gli oneri finanziari e maturare un certo margine di guadagno. Non a caso, nei contratti di performance energetica entrano in gioco molto spesso le energie rinnovabili e gli impianti di cogenerazione. Oltre a essere soggetti a incentivi, questo tipo di tecnologie risulta affidabile e garantisce al cliente – e con lui agli investitori – la possibilità di calcolare con esattezza i tempi di ammortamento dei costi e la durata del contratto.

È chiaro come la progettualità e lo studio approfondito degli interventi da effettuare siano fondamentali per il buon esito dell’operazione. Il rischio viene comunque assunto dalla ESCo o da chi finanzia i lavori di efficientamento e in nessun caso ricade sull’azienda e l’imprenditore. A questo proposito ricordiamo che la ESCo è una società che agisce secondo criteri ben precisi stabiliti – tra gli altri – dal Decreto legislativo 115/2008. Come per i Titoli di Efficienza Energetica, anche per il Contratto di Performance Energetica la ESCo è l’unica realtà in grado di offrire assistenza agli imprenditori interessati, oltre che dal punto di vista normativo anche per quanto riguarda le competenze sulle misure da intraprendere e la relativa fattibilità.

 

Trackback dal tuo sito.

WP ENERGY SRL