Analisi dei consumi energetici nei fabbricati industriali

Scritto da Redazione on . Postato in News

Analisi consumi fabbricatiDopo aver visto in cosa consiste l’obbligo di diagnosi energetica industriale, parliamo ora di consumi energetici nei fabbricati industriali in generale, considerando i possibili vantaggi di un’analisi nei medi e grandi stabilimenti. Innanzitutto distinguiamo le diverse voci che incidono sul bilancio energetico, ovvero sul totale dei consumi di un fabbricato industriale. A fare la parte del leone sono quasi sempre i macchinari. Che siano linee di produzione di bombole del gas o cesoie/bordatrici per la lavorazione della lamiera, le isole e gli impianti automatici o semi automatici consumano notevoli quantità di energia. L’intervento consigliato in questo caso è l’ammodernamento del parco macchine: se in fase di analisi del fabbricato industriale dovesse emergere la convenienza di acquistare nuovi macchinari, sarà opportuno valutare l’opzione e assicurarsi così minori consumi.

L’alternativa al taglio dei consumi è la diminuzione della dipendenza energetica. Qui le strade da percorrere sono due, entrambe sicure e collaudate. La prima è l’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto del fabbricato industriale. L’energia fotovoltaica prodotta andrà a ridurre il fabbisogno del capannone, con ripercussioni positive sulla bolletta per almeno 20 anni. La seconda strada, ammesso che in fase di analisi ne emerga il beneficio, è quella del solare termico, vale a dire l’autoproduzione di energia per il riscaldamento dell’acqua. Sappiamo bene come l’acqua calda non serva solo nel bagno ma anche e soprattutto in un eventuale sistema di riscaldamento invernale radiante, così come per alimentare gli stessi macchinari.

Ulteriori interventi post analisi per il risparmio energetico

L’analisi dei consumi energetici nei fabbricati industriali offre una panoramica completa sugli interventi per ridurre la spesa in bolletta . Al rinnovo dei macchinari e all’installazione del fotovoltaico/solare termico si aggiungono ad esempio i lavori strutturali. La semplice tinteggiatura del tetto del fabbricato con una pittura bianca, ad esempio, permette di risparmiare sui consumi del riscaldamento durante l’estate. Se invece puntiamo all’ottimizzazione delle risorse, quello che potrebbe fare al caso nostro è la messa a punto di un impianto di domotica industriale. L’obiettivo rimane sempre lo stesso: migliorare l’efficienza energetica del fabbricato e tagliare progressivamente i costi aziendali.

 

Trackback dal tuo sito.

WP ENERGY SRL