Archivio Autore

Audit energetico in azienda: come, quando e perché

Scritto da Redazione on . Postato in News

Audit energetico in aziendaDal 5 dicembre 2015 l’audit energetico è diventato obbligatorio per le grandi aziende e per le aziende energivore, ovvero per quelle imprese con un volume di affari e un consumo di corrente elettrica notevoli. A stretto giro sono arrivati diversi chiarimenti in merito all’audit energetico e alle aziende interessate dal decreto 106/2014. Per quanto riguarda la definizione di “grandi” aziende, vengono classificate come tali, a prescindere da altri elementi, le aziende con più di 250 dipendenti, o quelle il cui fatturato annuo sia superiore a 50 milioni di euro. Nella categorie aziende energivore rientrano invece le aziende con un utilizzo di almeno 2,4 GWh di energia elettrica nell’anno di riferimento, oppure con un rapporto tra costo effettivo dell’energia elettrica e fatturato pari almeno al 2%, o ancora con un codice ATECO prevalente riferito ad attività manifatturiera. Vista l’obbligatorietà dell’audit energetico, cerchiamo di capire come e quando farlo.

Certificati bianchi per la cogenerazione ad alto rendimento

Scritto da Redazione on . Postato in News

Certificati bianchi per cogenazione ad alto rendimentoSe scriviamo Cogenerazione ad Alto Rendimento su Google, il primo risultato che compare porta al sito del Gestore dei Servizi Energetici (GSE), punto di riferimento per la distribuzione e amministrazione dei certificati bianchi in Italia. Nella pagina Cogenerazione ad Alto Rendimento si legge che Per le unità di cogenerazione riconosciute CAR è previsto l’accesso al sistema dei Titoli di Efficienza Energetica (TEE) o certificati bianchi, secondo le condizioni e le procedure stabilite dal Decreto ministeriale 5 settembre 2011. La cogenerazione ad alto rendimento, in altre parole, permette di ottenere un determinato numero di certificati bianchi e ammortizzare di conseguenza l’investimento. Alla riduzione dei consumi e dei costi garantita da questa tecnologia si aggiunge quindi il beneficio di ottenere titoli di efficienza energetica per un valore pari alle Tonnellate Equivalenti di Petrolio (TEP) risparmiate. Vediamo nel dettaglio come funziona questa opportunità di business.

Illuminazione LED per le aziende: tutti i vantaggi

Scritto da Redazione on . Postato in News

Illuminazione a LED per le aziendeL’illuminazione a LED per le aziende rappresenta una delle prime e più importanti opportunità di risparmio energetico. Ne abbiamo parlato diverse volte anche nel nostro blog, ad esempio negli articoli  Illuminazione LED per capannoni industriali e Illuminazione LED per grandi spazi. Stavolta vogliamo concentrarci sull’illuminazione a LED per le aziende e quindi sui vantaggi che queste soluzioni di illuminotecnica offrono a imprese di ogni dimensione. L’interesse per questo tipo di investimento riguarda innanzitutto le aziende dotate di sistemi di illuminazione obsoleti, per cui lampade alogene, tubi al neon e simili. Per tutte, cambiare le tecnologie di illuminazione permette di abbattere i consumi e quindi ridurre in misura sensibile i costi per l’energia elettrica in bolletta. Non solo: l’illuminazione a LED dura di più, offre migliori standard di qualità e, non da ultimo, garantisce estrema libertà di progettazione degli spazi sia all’interno che all’estero. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono questi vantaggi.

Diagnosi energetica a Verona: il nostro servizio

Scritto da Redazione on . Postato in News

Diagnosi energetica a VeronaOffrire diagnosi energetiche complete e su misura nella città di Verona rientra fra i nostri obiettivi prioritari. È infatti dall’analisi energetica, o audit energetico, che bisogna partire per organizzare una strategia di cost saving ad ampio raggio. I clienti che si rivolgono a noi hanno in questo senso due strade a disposizione. La valutazione gratuita della bolletta e il servizio vero e proprio di analisi con sopralluogo in azienda. Nel primo caso l’operazione viene svolta online grazie al semplice invio dell’ultima bolletta relativa ai consumi di luce e gas. Nel secondo caso ci rechiamo di persona nella sede del cliente e analizziamo i numerosi fattori che contribuiscono al consumo globale di energia elettrica e gas, dal riscaldamento ai macchinari, dai sistemi di trasporto all’impianto di illuminotecnica. Vediamo nel dettaglio la differenza tra le due soluzioni per chi desidera mettere in atto una politica di energy management efficace e di lungo periodo.

Interrompibilità per le aziende: cos’è e come funziona

Scritto da Redazione on . Postato in News

Servizio interrompibilità per le aziendeNon un vero e proprio servizio, bensì un’opportunità per le aziende con forti consumi di energia. Stiamo parlando dell’interrompibilità, una prassi prevista per legge (delibera 10/06) in base alla quale un’impresa energivora può beneficiare di una scontistica interessante sulla fornitura di energia o gas. In cambio, l’azienda che accetta di stipulare un contratto di interrompibilità si rende disponibile a subire interruzioni improvvise della fornitura stessa. Poter contare su possibili interruzioni consente a società responsabili della trasmissione di energia come Terna o della distribuzione del gas come Snam Rete Gas Spa di fronteggiare al meglio eventuali picchi di domanda, ad esempio in piena estate quando si registra un forte consumo di elettricità a causa dell’uso massiccio di condizionatori d’aria.

Fornitore di energia elettrica a Verona: quale scegliere?

Scritto da Redazione on . Postato in News

Fornitori di energia elettrica a VeronaMolte delle aziende di Verona con cui abbiamo collaborato in questi anni si hanno chiesto quale fosse il migliore fornitore di energia elettrica in zona. Una domanda a cui è difficile rispondere con un nome uguale per tutti, primo perché il mercato è mai come oggi in rapida evoluzione e secondo perché il fornitore di energia elettrica giusto diventa tale nella misura in cui soddisfa le esigenze dell’azienda. Esigenze, inutile dirlo, che cambiano da un’attività all’altra. Chi scegliere dunque a Verona e provincia? Bisogna sapere innanzitutto che a livello nazionale esistono due mercati, quello di maggior tutela e quello libero. Se il primo di questi due mercati è destinato a scomparire – per legge – nel 2018, il secondo offre una vasta scelta di alternative, dai fornitori di energia da sole fonti rinnovabili a player esteri che hanno una forte presenza nel Nord Italia o in tutto il paese. Ed è appunto su questo mercato che bisogna cercare l’offerta migliore.

WP ENERGY SRL